Novità e notizie

Come aiutarci

La nostra sezione, come tante altre in Italia, basa la sua vita anche sull'aiuto di chi la frequenta o di chi si avvale dei suoi servizi.
Ovviamente, ogni tipo di contributo, fattivo, è accolto con gioia e, se vorrai, ecco come puoi aiutarci!

Diventando socio

Associarsi all'Unione non significa soltanto avere la possibilità di essere costantemente informati e partecipare a determinate iniziative organizzate per la categoria, ma comporta innanzitutto un impegno morale e civile.
Tale impegno costituisce il vero fondamento dell’azione della Sezione elevandone la capacità rappresentativa e il ruolo centrale a tutela della categoria. La quota sociale comporta un costo di 49,58 Euro all’anno.

Per le persone che percepiscono provvidenze economiche dall’Agenzia Provinciale per l’Assistenza e Previdenza Integrativa la quota può essere pagata in comode rate tramite delega (modulo da richiedere presso la Sezione).

L’Associazione comprende le seguenti categorie di soci:

  • soci effettivi: i cittadini ciechi totali, ciechi parziali e gli ipovedenti (articoli 2, 3, 4, 5 e 6 della Legge 3.4.2001, n. 138)
  • soci tutori: i legali rappresentanti dei minori e degli interdetti giudiziali
  • soci sostenitori: tutti i cittadini vedenti che contribuiscono economicamente all'attività dell'Unione o che prestano la loro opera gratuita a vario titolo in favore dell’Unione
  • soci onorari: coloro che rendono particolari servigi all'organizzazione, ai ciechi e agli ipovedenti o che illustrano la categoria con la loro attività nel campo sociale, culturale e scientifico

Con offerte e donazioni

È possibile contribuire alle attività associative anche attraverso offerte e donazioni compiendo così un alto impegno sociale. L'Ente impiegherà i contributi ricevuti per favorire l’integrazione sociale per le persone affette da disabilità visiva nonché in attività di prevenzione.

Ecco come procedere ed atraverso quali strumenti si può effettuare una donazione:

  1. sul Conto Corrente Postale n. 16855413 Intestato a Unione Italiana Ciechi Sezione Provinciale di Modena
  2. con bonifico bancario Intestato a Unione Italiana Ciechi Sezione Provinciale di Modena presso Banca Popolare dell'Emilia Romagna Agenzia 21
    IBAN: IT75D 05387 12926 000003107827
  3. 5 per mille alla nostra Sezione: I contribuenti hanno la possibilità di destinare alla Sezione di Modena la quota del 5 per mille inserendo nell’apposito spazio all’interno dei moduli della dichiarazione dei redditi (730 o UNICO) il codice fiscale dell’Unione: 80008370365

Per coloro che non devono redigere alcuna dichiarazione dei redditi è sufficiente indicare sulla “Scheda per la scelta della destinazione dell’8 per mille dell’IRPEF e del 5 per mille dell’IRPEF“ del CUD, il nostro codice fiscale, fare due firme e consegnare il modulo all’ufficio postale oppure presso il nostro ufficio. Chiediamo di sfruttare questa possibilità e di divulgarla tra i propri familiari e conoscenti.

Con il volontariato e il servizio civile

La Sezione è impegnata con particolare attenzione e sensibilità nell’offrire ai non vedenti servizi sempre più mirati. Per questo accogliamo con gioia eventuali volontari che con amicizia, disponibilità e umanità si propongono come aiuto nelle più svariate attività.
Oltre che un impegno a diretto contatto con le persone disabili, i volontari sono coinvolti in iniziative a sostegno della Sezione. Affiancando il personale, contribuiscono con le proprie energie ed entusiasmi alla realizzazione di numerose attività organizzate nel corso dell’anno e al contempo arricchiscono il proprio bagaglio personale di conoscenze e competenze.

Se vuoi saperne di più chiamaci al numero

  • 059 300012

Il libro parlato...

Il Libro Parlato di Modena è un servizio che l'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti offre da oltre sessant'anni ai non vedenti e a tutte le persone che hanno difficoltà di lettura come anziani, ipovedenti e dislessici, restituendo loro la possibilità di fruire ugualmente della cultura e dell'informazione: i libri, infatti, vengono letti e registrati da "voci professionali" oppure da lettori volontari, così da poter essere letti semplicemente ascoltando, recuperando così il piacere di una lettura autonoma e gradevole.

Il tutto avviene ricevendo in consultazione e in prestito un catalogo di 15.000 audiolibri che spaziano dalla narrativa alla scienza, dalla storia alla filosofia.

Tutte le opere sono disponibili in formato cd-MP3 e in parte in audiocassetta.

Per accedere al servizio è necessario compilare due moduli (Modulo d'iscrizione e Modulo Trattamento dati personali) e successivamente scegliere le opere desiderate dal catalogo.

I moduli possono essere ritirati e compilati presso gli uffici del Centro, ricevuti e restituiti compilati per posta elettronica (o fax) oppure prelevati dal sito sotto indicato.

Una volta ricevuti i moduli il responsabile del Centro provvede all'iscrizione dell'utente e quest'ultimo può accedere ai servizi del Libro Parlato di Modena.

Gli audiolibri possono essere ritirati presso il Centro, oppure ricevuti direttamente al proprio domicilio tramite il servizio postale. Tutto questo senza oneri economici da parte degli utenti (gli audiolibri godono di esenzione postale). Le opere possono essere trattenute per 90 giorni.

Un ulteriore servizio offerto dal Centro è la registrazione, sempre su Cd formato Mp3, dei testi non presenti in catalogo (la precedenza viene data ai testi scolastici). Questa ulteriore opportunità, resa possibile grazie ai numerosi volontari "donatori di voce", permette quindi agli utenti di avere accesso a tutti i libri desiderati.

Il catalogo viene fornito gratuitamente al momento dell'iscrizione (o inviato per posta elettronica all'interessato).

Con periodicità mensile viene inviato agli utenti, per posta elettronica, l'elenco delle nuove opere inserite in catalogo ed eventuali comunicazioni utili.
Ogni mese viene registrata su Cd e inviata gratuitamente a chi ne faccia richiesta per scritto,da rinnovare anno per anno, la rivista "Libro Parlato Novità" che contiene le indicazioni e una breve recensione delle opere che sono state registrate nel mese immediatamente precedente.

DOVE SIAMO:

Via Don Milani, 54
41122 Modena

ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO:

Dal Lunedì al Venerdì:

  • Mattino: 8,00 - 12,00
  • Pomeriggio: 14,00 - 17,00

CONTATTI:

RESPONSABILE:

  • Alessandro Albericci

Il consiglio sezionale

Ufficio di Presidenza:

  • Ivan Galiotto Presidente
  • Vito Antonio Zizzi Vice Presidente
  • Loretta Marinelli Consigliere Delegato

Consiglieri:

  • Rosanna Barletta
  • Mirco Brunetti
  • Cristina Burgio
  • Nadia Luppi

Sindaci Revisori Effettivi

  • dott. Massimiliano Baraldi
  • rag. Giovanni Fabiano
  • dott. Stefano Leonelli.

Delegato al Consiglio Regionale

  • avv. Stefano Tortini

Delegato al Congresso Nazionale

  • Leonardo Di Clemente

Volontariato con noi...

I Volontari Civili dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti

Il Servizio Civile Volontario si pone come finalità il coinvolgimento delle giovani generazioni nella difesa della Patria con mezzi non armati e non violenti, mediante servizi di utilità sociale.

I nostri progetti prevedono la possibilità di partecipare alle numerose attività svolte dall'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti per favorire l'integrazione, l'informazione, l'emancipazione nella vita sociale e nel lavoro dei minorati della vista.
Si tratta di un'esperienza di crescita e formazione che offre l'opportunità di confrontarsi in maniera consapevole con la disabilità visiva aiutando gli altri.

Se sei interessato ad avere maggiori informazioni rispetto al servizio di Volontariato Civile a favore dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti sezione Provinciale di Modena, puoi contattarci al numero telefonico 059 300012.

I VOLONTARI DEL LIBRO PARLATO

Per diventare lettori volontari del libro parlato dell'Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti di Modena, non servono particolari competenze o doti interpretative.
Il lettore volontario è una persona motivata, con un po' di tempo a disposizione e che riesce a leggere un testo in maniera chiara e rispettosa della punteggiatura.
La formazione prevede una prima parte di orientamento ed indirizzo metodologico curata direttamente dal personale qualificato del nostro centro, personale (che seguirà  successivamente il lavoro dei volontari lettori)

Per coloro che vogliono proporsi come volontari lettori è necessario prendere contatti con il Centro Provinciale del Libro Parlato sede Provinciale di
Modena, tel. 059 300012, e fissare un appuntamento con il personale di ufficio nei giorni e negli orari di apertura al pubblico.

Dedicare un po' del tuo tempo a noi renderà un grande servizio alla comunità e ti darà modo di conoscere una realtà ricca di spunti di crescita e, perché
no, anche di grandi opportunità di amicizia!

Pagine

Abbonamento a Novità e notizie