Modena primo piano: Giovedì grasso tra sproloquio e carrozze

RESTO DEL CARLINO MODENA, 04/02/2018.

Si sente aria di preparativi in città : il profumo di frappe inizia a diffondersi dalle case, i più piccoli (ma non solo) provano maschere e travestimenti, si corre a fare scorta di coriandoli e stelle filanti.
Ma l'arrivo del carnevale, per Modena, vuol dire una cosa soltanto: il trionfale ingresso in città di Sandrone, della Pulonia e di Sgorghiguelo, le amatissime maschere modenesi della famiglia Pavironica che dal Bosco di Sotto giungeranno in città per il tradizionale corteo di giovedì Grasso, il prossimo 8 febbraio.
«Quest'anno ci siamo inventati un carnevale pazzesco - spiega Giancarlo Iattici, presidente della Società del Sandrone - Confermati gli appuntamenti tradizionali, ma anche tante novità .
Avremo un grande corteo di carrozze d'epoca, perchè quest'anno alla festa si unirà anche un duca, Ercole III».
Dopo essere scesi alla stazione dei treni, in Piazza Dante, alle 14.15, i Pavironica muoveranno i primi passi su via Bonasi e corso Vittorio Emanuele fino ad arrivare in Piazza Roma, dove si fermeranno brevemente davanti all'Accademia Militare per fare salire su una carrozza Ercole III e signora.
«Sarà veramente una cosa fuori di testa, come diciamo noi a Sandrone!» Il corteo proseguirà , come l'anno scorso, lungo via Farini, per via Emilia Centro e corso Canalgrande.
Si imboccherà via Saragozza, viale Rimembranze, corso Canalchiaro, corso Duomo e di nuovo via Emilia, fino a raggiungere piazza Grande da via Scudari, dove Sandrone, intorno alle 16, si preparerà a declamare l'attesissimo ˜sproloquio dal balcone del Municipio, accompagnato dalla Pulònia e da Sgorghiguelo.
«Possiamo solo dirvi che sarà un discorso simpatico e pungente, come potete ben immaginare.
Si farà riferimento ad alcune cose importanti, ci sarà sicuramente un accenno a Vasco, un accenno al Modena, insomma tutti i fatti, belli e brutti, della città saranno colti da Sandrone, laddove l'ironia la fa da padrone».
A seguire, il tradizionale incontro con il Sindaco e il saluto da parte delle maschere e degli ospiti.
Infine, il corteo riprenderà la marcia in direzione dell'Accademia Militare per il saluto finale al Comandante.
Il tutto accompagnato dall'esibizione di bande musicali e majorettes.

Rosaluna Capucci-

Immagine allegata: 
Nell'immagine la famiglia Pavironica