Novità e notizie

Voto assistito per gli elettori affetti da gravi infermità.

Gli elettori affetti da infermità tali da non consentire l'autonoma espressione del diritto di voto dovranno essere senz’altro ammessi al voto con l’aiuto di un elettore della propria famiglia o di un altro elettore liberamente scelto, purché l’uno o l’altro sia iscritto in un qualsiasi Comune della Repubblica:
• se si trovano in una delle tre ipotesi tipiche previste dalla legge (cecità, amputazione delle mani, paralisi o da altro impedimento di analoga gravità);
• se esibiscono la certificazione medica, redatta in conformità alla vigente normativa. I certificati medici possono essere rilasciati soltanto dai funzionari medici designati dai competenti organi dell’AUSL; debbono attestare che l'infermità fisica impedisce all’elettore d’esprimere il voto senza l’aiuto di altro elettore; debbono essere rilasciati immediatamente e gratuitamente;
• se esibiscono il libretto nominativo rilasciato dall’INPS in cui sia indicata la categoria «ciechi civili» e sia riportato uno dei seguenti codici: 05; 06; 07; 10; 11; 15; 18; 19;
• se esibiscono la tessera elettorale personale nella quale sia stato apposto il simbolo “ADV”.
Significato del Timbro ADV
E’ facoltà degli elettori che si trovino in tali condizioni richiedere che il Comune di iscrizione annoti in modo permanente sulla Tessera Elettorale Personale il diritto al voto assistito, mediante apposizione di un apposito simbolo (ADV). Detta annotazione dà diritto all'accompagnamento nella cabina elettorale per ogni consultazione elettorale e referendaria, senza dover esibire altra documentazione.
La richiesta deve essere formulata all'Ufficio Elettorale del Comune, presentando la tessera elettorale e apposita certificazione medica rilasciata dal funzionario medico designato dalla A.U.S.L. che attesti espressamente che l’infermità fisica impedisce all’elettore di esprimere il voto senza l’aiuto di altro elettore.
Per rendere più agevole l'esercizio del diritto di voto, le A.U.S.L., da lunedì 19 febbraio a domenica 4 marzo 2018, rafforzeranno il servizio di rilascio dei certificati di accompagnamento e dell'attestazione

Immagine allegata: 
Nell'immagine il logo dell'UICI.

Moduli domande contributi art. 9 e 10 L.R. 29/1997

Si trasmettono in allegato i modelli e le istruzioni per la
presentazione delle domande per i contributi a favore delle persone
disabili per l'acquisto o l'adattamento di autoveicoli privati (art. 9
L.R. 29/1997) e per l’acquisto di strumentazioni, ausili, attrezzature
e arredi personalizzati per la casa (art. 10 della LR 29/1997),
reperibili ai link:
http://sociale.regione.emilia-romagna.it/disabili/temi/agevolazioni-fisc...

http://sociale.regione.emilia-romagna.it/disabili/temi/agevolazioni-fisc...

Le domande devono essere presentate al proprio Comune di residenza, o ad
altro Ente a tal fine delegato dal proprio Comune.
Cordiali saluti.

-----------------------------------------------------------------------------------------
Veronica Sirsi
Segretaria Consiglio Regionale UICI Emilia-Romagna

Immagine allegata: 
Nell'immagine il logo dell'UICI.

Comunicato UICI Modena

“Si comunica che, a sensi della Legge n. 124/2017, comma 125-129 dell’art.1, cosiddetta Legge annuale per il mercato e la concorrenza, l'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ETS-APS - Sezione Territoriale di Modena "Mariangela Lugli" ha introitato nell’esercizio 2017, a parziale copertura dei costi sostenuti e/o a titolo di contributi, le seguenti somme:

- Ente Regione Emilia Romagna (progetto "Borghi viaggio italiano") l'importo di euro 23.816,00 a titolo di realizzazione progetto Prot. Regione Emilia Romagna PG2016 0793177 del 30/12/2016 (determinazione dirigenziale n. 21104/2016);

- 5x1000 2015-2014 (Istituti di Credito e privati cittadini) 6.079,50€

LEGGE 4 agosto 2017, n. 124 Legge annuale per il mercato e la concorrenza.

Il Presidente.
Dott. Ivan Galiotto.

Immagine allegata: 
Nell'immagine il logo dell'UICI.N

Operativo a Correggio un nuovo centro antiglaucoma

Dal Resto del Carlino.

Correggio è operativo da gennaio, all'ospedale San Sebastiano, il nuovo centro antiglaucoma.
Uno spazio specifico, completamente dedicato alla diagnosi e alla cura della patologia oculare grazie a una serie di tecniche molto avanzate e dove sarà più semplice per i pazienti eseguire esami di screening, follow up personalizzati oltre all'adeguamento della terapia farmacologica e indirizzo alla terapia chirurgica.
«Da sempre spiega il dottor Marco Vecchi, che dirige l'equipe di Oculistica - gli oculisti si confrontano con questa insidiosa patologia che, purtroppo, non dà quasi mai avvertimenti prima di danneggiare anche in modo gravissimo la qualità della vita dei pazienti».
Una malattia sociale, molto frequente ma che viene scoperta con molto ritardo.
Per questo un centro specifico - in grado di eseguire diagnostica avanzata e dove effettuare terapia laser e terapia chirurgica - può essere un valido e importante aiuto nella cura della malattia.
Questo centro, aggiunge Vecchi, permetterà anche di «estendere ulteriormente la salvaguardia, pubblica e gratuita, della vista dei nostri concittadini».
La prenotazione della visita può essere fatta tramite impegnativa del medico curante o dello specialista di riferimento.
La visita può essere prenotata nei Cup di tutta la provincia di Reggio, tramite Farmacup, Medicup e Cuptel al numero 800425036.

Immagine allegata: 
Nella foto il Dottor Marco Vecchi

MODENA - Il medico di base si cambia con un click

ARRIVANO nuove funzioni per il Fascicolo sanitario elettronico, lo strumento che permette di raccogliere tutta la storia clinica e sanitaria di una persona - dai referti delle visite alle prescrizioni farmaceutiche - e di accedere on line a tanti servizi, come, ad esempio, la prenotazione e il pagamento di un esame.
Da oggi i cittadini avranno tre ulteriori opportunità .
Attraverso la funzione Stampa del libretto sanitario potranno consultare il proprio libretto, comprese le esenzioni riconosciute (per patologia o per condizione, quindi fascia di reddito o esenzioni specifiche previste per le zone colpite dal terremoto del 2012).
Potranno anche cambiare medico: basta un click per vedere la disponibilità di posti e procedere con la modifica richiesta.
Infine, con la funzione Autocertificazione della fascia di reddito, si potrà effettuare o modificare l'autocertificazione del proprio reddito, e verificare la correttezza della registrazione mantenendo memoria dello storico.
In Emilia-Romagna sono 424.834 i fascicoli attivati di cui 50.081 a Modena.

Immagine allegata: 
Nell'immagine il logo del Fascicolo sanitario elettronico

Cena al buio

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, Sezione Territoriale di Modena, "Mariangela Lugli".
Leo Club Modena.

CENA SENSORIALE IN AMBIENTE OSCURATO ALL’INSEGNA DELLA SENSIBILIZZAZIONE ALLA CECITà
MERCOLEDì 21 FEBBRAIO 2018
Giornata Nazionale del Braille
ore 20:00
Pizzeria Ristorante IL PUFFO
via Nonantolana 684
Il menu prevede
antipasto, primo piatto, secondo piatto, contorno, dolce, acqua, vini e caffè
Contributo richiesto: 40€
Prenotazione necessaria - posti limitati
Il ricavato della cena sarà destinato all’allestimento dell'ambulatorio oculistico presso la sede UICI di via Don Milani 54, a Modena.
Sarà uno spazio dedicato alla cittadinanza per la diagnostica, la prevenzione e la cura della vista.
Per info e prenotazioni:
Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Sezione Territoriale di Modena
Via Don Lorenzo Milani, 54
tel: 059 300012 / 059 260759
e-mail: uicmo@uiciechi.it

Il Presidente
Ivan Galiotto.

Immagine allegata: 
Nell'immagine il volantino dell'iniziativa
Documento allegato: 

Uova di cioccolato per la Pasqua 2018

Modena, 6 febbraio 2018

Ai Soci e amici UICI Modena

Caro socio/a,
anche quest'anno abbiamo ritenuto di dare il via all'iniziativa delle uova di cioccolato corredate di biglietti augurali.
Anche il tuo aiuto è importante per continuare ad offrire i nostri servizi agli associati e per partecipare alla realizzazione dell’ambulatorio oculistico che verrà aperto nella nostra sede a disposizione non solo di noi soci ma di tutta la cittadinanza.
Ti invitiamo pertanto a fare di questa iniziativa un gesto prezioso, consigliandola a parenti ed amici per raccogliere il maggior numero di prenotazioni da comunicare in Sezione fin da ora.
Come gli scorsi anni, sono disponibili uova di cioccolato al latte o fondente del peso di 500 grammi, che si possono avere con un contributo di 10 euro.
Le uova UICI si possono prenotare e ritirare in Sede, in via Don Milani 54 a Modena, fino a esaurimento scorte, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 17, previo contatto telefonico al 059 300012 o via mail a uicmo@uiciechi.it.
Per quantitativi superiori ai 10 pezzi - previa disponibilità di volontari - UICI Modena si impegna a consegnare a domicilio.
Il Consiglio Sezionale augura una Serena Pasqua a tutti!

Il Presidente Territoriale
Dott. Ivan Galiotto

Immagine allegata: 
Nell'immagine uova Pasquali

Partecipa alla nostra visita guidata

Modena, 6 febbraio 2018.

visita guidata all'Osservatorio astronomico polifunzionale del Chianti Fiorentino e all'abbazia San Michele Arcangelo di Passignano Tavarnelle (FI).

Ai Soci e amici UICI Modena.
La nostra Sezione sta organizzando, per domenica 11 Marzo,
una visita guidata all'Osservatorio Astronomico Polifunzionale del
Chianti Fiorentino e all'Abbazia di San Michele Arcangelo di Passignano
Tavarnelle (FI) per agevolare l'aggregazione tra i soci e condividere,
insieme ai ragazzi del Servizio Civile, una piacevole giornata.
Programma della giornata:
- ore 07:30 partenza in pullman dalla Sede UICI di Via Don Lorenzo Milani 54
- ore 10:00 arrivo all'Osservatorio Astronomico Polifunzionale del
Chianti Fiorentino
- ore 10:30 inizio visite per gruppi
- ore 12:30 pranzo al ristorante "La Toppa" per degustare i
piatti
tipici della Valle del Chianti (qualsiasi intolleranza o necessità
alimentare dovrà essere comunicata al momento della prenotazione) con il
seguente Menù:
Primi: Pici all'aglione e Pappardelle all'anatra
Secondi: Stracotto al Chianti e Carrè di maiale al forno
Contorni: insalata, patate, fagioli...
Dolce: tiramisù o panna cotta
Bevande: acqua, vino e Caffè.
- ore 15:00 arrivo e visita Abbazia di San Michele Arcangelo
- ore 17:00 partenza per Modena
- ore 19:00 arrivo previsto alla Sede UICI di Via Don Lorenzo Milani 54
La quota di partecipazione è prevista in Euro 70,00 per persona e dovrà
essere versata entro giovedì 1 marzo per consentire un’adeguata
organizzazione della giornata. La quota sarà restituita solo in caso di
mancato svolgimento della gita e non per rinuncia da parte dei
partecipanti. Ricordiamo, infine, che la partecipazione non è rivolta ai
soli soci ma anche a parenti e amici. Per ulteriori informazioni e
prenotazioni vi preghiamo di contattare la nostra segreteria al numero:
059/300012 o via e-mail a uicmo@uiciechi.it
Il Presidente Territoriale
Dott. Ivan Galiotto

Immagine allegata: 
nell'immagine il logo dell'UICI.

Giornata del Braille 2018 a Modena

Nel pomeriggio di Sabato 17 febbraio in Piazza Grande a Modena l'Unione ITaliana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Modena propone una serie di iniziative
gratuite e aperte a tutti per celebrare la Giornata Nazionale del Braille (21 Febbraio). Visite guidate nello spazio "A Portata di Mano" e Flash Mob sonoro
in Piazza. L'iniziativa è realizzata con il Patrocinio di: Comune di Modena e Leo Club Modena.

Sabato 17 Febbraio in Piazza Grande i Soci e volontari dell'Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Modena propongono per tutto il pomeriggio attività dal
sapore inedito e giocoso per coinvolgere i disabili visivi nella celebrazione della Giornata del Braille e per sensibilizzare la comunità ai temi della
disabilità visiva in uno spirito positivo e leggero.

Dalle 15 alle 18 presso lo spazio “A Portata di Mano" a piano terra del Palazzo Comunale, i volontari accoglieranno i visitatori e li guideranno in un
percorso multisensoriale ad occhi chiusi. I visitatori non vedenti potranno invece conoscere attraverso le riproduzioni 3D come è fatto il sito UNESCO
di Modena, esplorare tattilmente Duomo, Ghirlandina e Piazza Grande e relative sculture. Sono previsti brevi itinerari anche per i più piccoli.

Per le visite è caldamente consigliata la prenotazione presso l'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Modena.

Alle 18:30 è fissato il concentramento in Piazza Grande per il Flash Mob sonoro. I soci e i volontari coinvolgeranno tutti in una performance per ricordare
l’importanza della scrittura Braille, scoprirne l’attualità e avvicinarsi un po' alla realtà quotidiana dei non vedenti. Unico requisito per partecipare:
una torcia o un cellulare e la voglia di stare insieme.

Le iniziative saranno impreziosite dall'accompagnamento musicale di Alberto Zanetti, Socio della Sezione Territoriale, che eseguirà propie composizioni
con le sue tastiere.

La Giornata Nazionale del Braille si celebra il 21 Febbraio, in concomitanza della giornata UNESCO per la difesa dell’Identità Linguistica, ed è volta
a  sensibilizzare la comunità ai temi della disabilità visiva.  Benchè non sia più il solo, il linguaggio Braille ancora oggi uno strumento cruciale per
garantire ai ciechi l’accesso al patrimonio culturale scritto dell’umanità.

Louis Braille (1809-1852) perse la vista a soli tre anni. Figlio di un sellaio di Coupvray, studiò all'Istituto dei Giovani Ciechi di Parigi dove da adulto
divenne insegnante. A partire da metodi di scrittura a rilievo già esistenti, inventò il codice a sei punti che da due secoli permette ai non vedenti di
leggere e  scrivere, di accedere alla cultura e partecipare alla vita di comunità.

La nascita del Braille è la storia di come attraverso la determinazione e la creatività, una condizione difficile - come quella del non vedente - si può
trasformare in un'invenzione geniale che apre nuove prospettive di successo non soltanto al singolo inventore ma a tutti i disabili visivi che ancora oggi
traggono grandi opportunità del suo colpo di genio.

Si ringrazia il coordinamento del sito UNESCO di Modena per la realizzazione dello spazio a "Portata di Mano", un percorso tattile che grazie alla stampa
3D, le pagine web collegate e le didascalie in Braille, offre una migliore fruizione del sito UNESCO ai disabili visivi e propone un nuovo modo di percepire
la bellezza a chi vede.

Per info e prenotazioni:

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - Sezione Territoriale di Modena

“Mariangela Lugli”

via Don Milani 54 Modena

tel. 059/300012

e-mail:
uicmo@uiciechi.it

NL

Immagine allegata: 
Nell'immagine il logo dell'UICI.
Documento allegato: 

Modena primo piano: Giovedì grasso tra sproloquio e carrozze

RESTO DEL CARLINO MODENA, 04/02/2018.

Si sente aria di preparativi in città : il profumo di frappe inizia a diffondersi dalle case, i più piccoli (ma non solo) provano maschere e travestimenti, si corre a fare scorta di coriandoli e stelle filanti.
Ma l'arrivo del carnevale, per Modena, vuol dire una cosa soltanto: il trionfale ingresso in città di Sandrone, della Pulonia e di Sgorghiguelo, le amatissime maschere modenesi della famiglia Pavironica che dal Bosco di Sotto giungeranno in città per il tradizionale corteo di giovedì Grasso, il prossimo 8 febbraio.
«Quest'anno ci siamo inventati un carnevale pazzesco - spiega Giancarlo Iattici, presidente della Società del Sandrone - Confermati gli appuntamenti tradizionali, ma anche tante novità .
Avremo un grande corteo di carrozze d'epoca, perchè quest'anno alla festa si unirà anche un duca, Ercole III».
Dopo essere scesi alla stazione dei treni, in Piazza Dante, alle 14.15, i Pavironica muoveranno i primi passi su via Bonasi e corso Vittorio Emanuele fino ad arrivare in Piazza Roma, dove si fermeranno brevemente davanti all'Accademia Militare per fare salire su una carrozza Ercole III e signora.
«Sarà veramente una cosa fuori di testa, come diciamo noi a Sandrone!» Il corteo proseguirà , come l'anno scorso, lungo via Farini, per via Emilia Centro e corso Canalgrande.
Si imboccherà via Saragozza, viale Rimembranze, corso Canalchiaro, corso Duomo e di nuovo via Emilia, fino a raggiungere piazza Grande da via Scudari, dove Sandrone, intorno alle 16, si preparerà a declamare l'attesissimo ˜sproloquio dal balcone del Municipio, accompagnato dalla Pulònia e da Sgorghiguelo.
«Possiamo solo dirvi che sarà un discorso simpatico e pungente, come potete ben immaginare.
Si farà riferimento ad alcune cose importanti, ci sarà sicuramente un accenno a Vasco, un accenno al Modena, insomma tutti i fatti, belli e brutti, della città saranno colti da Sandrone, laddove l'ironia la fa da padrone».
A seguire, il tradizionale incontro con il Sindaco e il saluto da parte delle maschere e degli ospiti.
Infine, il corteo riprenderà la marcia in direzione dell'Accademia Militare per il saluto finale al Comandante.
Il tutto accompagnato dall'esibizione di bande musicali e majorettes.

Rosaluna Capucci-

Immagine allegata: 
Nell'immagine la famiglia Pavironica

Pagine

Abbonamento a Novità e notizie